Pnrr e idrogeno al centro della prima giornata di convegni di Oil&nonOil

  FIERA, Oil&nonOil Verona 2021

Il Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) e l’idrogeno sono i temi dei due convegni organizzati da Oil&nonOil proposti per la giornata di apertura dell’edizione 2021, mercoledì 24 novembre

“Pnrr: l’Italia tra energia e mobilità sostenibile” è il primo, in programma nella sessione mattutina (11.30-14.30). Moderati da Riccardo Pilat, fondatore di Pilat&Partners, interverranno esponenti delle associazioni di settore e delle istituzioni. Tra i rappresentanti del mondo associativo Diamante Menale (Assocostieri), Flavio Merigo (Assogasmetano), Sebastiano Gallitelli (Assopetroli-Assoenergia), Silvia Migliorini (Federchimica-Assogasliquidi), Dante Natali (Federmetano), Marina Barbanti (Unem – Unione energie per la mobilità), oltre a Davide Tassi (dirigente Enav e membro del Csr Manager Network). Il ministero dello Sviluppo economico sarà rappresentato dalla viceministra Alessandra Todde e la presidenza del Consiglio dal direttore generale per gli Affari europei Francesco Tufarelli. Saranno presenti, inoltre, i senatori Paolo Arrigoni (commissione Territorio, ambiente, beni ambientali) e Tatjana Rojc (commissione Affari esteri, emigrazione) e il deputato Guido Germano Pettarin (commissione Bilancio, tesoro e programmazione).

Energia, mobilità e innovazione, tre parole chiave nei piani di ripresa e resilienza di tutti i Paesi dell’Unione europea, compreso quello italiano, sono anche gli argomenti al centro del convegno. A legarli è il nodo delle infrastrutture, cruciale anche in relazione agli obiettivi del pacchetto “Fit for 55”, adottato dalla Commissione europea e contenente una serie di proposte legislative per raggiungere entro il 2030 la riduzione delle emissioni di gas serra del 55% rispetto al 1990, per poi arrivare alla “neutralità carbonica” nel 2050.
L’impegno per la decarbonizzazione coinvolge il settore dei trasporti nella sua interezza e richiede la creazione sul territorio di una rete di approvvigionamento per le alimentazioni innovative, come il Gnl e il bio-Gnl. In un mercato in cui l’80% della domanda è ancora soddisfatto dai combustibili fossili, l’impegno per l’azzeramento delle emissioni richiede anche – e su questo il convegno punta a stimolare un confronto e a offrire un contributo – una visione politica complessiva, concreta e improntata al principio della neutralità tecnologica, una visione che poggi sulla logica della complementarietà delle filiere e che produca una road map credibile.

 


Per approfondire l’argomento iscriviti al convegno!

mercoledì 24 novembre 2021
11:30-14:30 • SALA BLU, Padiglione 12
PNRR: l’Italia tra energia e mobilità sostenibile
a cura di: Oil&nonOil Veronafiere e Pilat&Partners

>> ISCRIVITI


 

Il secondo convegno, “La sfida italiana dell’idrogeno”, si terrà invece nella sessione pomeridiana (ore 15-18), con la partecipazione di Franco Del Manso (Unem – Unione energie per la mobilità), Gianpiero Ruggiero (Consiglio nazionale delle ricerche) e dei parlamentari Maria Alessandra Gallone (commissione Ambiente del Senato) e Giuseppe Chiazzese (commissione Trasporti, poste e comunicazioni della Camera dei deputati).
L’idrogeno rappresenta una grande opportunità soprattutto per i settori ad alto consumo di energia come i trasporti, il riscaldamento domestico e le applicazioni industriali. La promozione della produzione e dell’uso locale di questa risorsa con la creazione delle cosiddette “hydrogen valleys” è tra gli obiettivi del Pnrr, che per tale operazione mette a disposizione mezzo miliardo di euro. Il convegno si interrogherà sulla fattibilità di tale processo e sulle misure per stimolare l’innovazione nelle catene del valore, le economie di scala e la costruzione delle infrastrutture.

 


Per approfondire l’argomento iscriviti al convegno!

mercoledì 24 novembre 2021
15:00-18:00 • SALA VERDE, Padiglione 12
La sfida italiana dell’idrogeno
a cura di: Oil&nonOil Veronafiere e Pilat&Partners

>> ISCRIVITI