Oil&nonOil Verona 2021, al via le iscrizioni… Torna la rubrica dedicata alle aziende che aderiscono alla 16^ edizione

  FIERA, Oil&nonOil Verona 2021

Conferme e novità tra gli espositori iscritti all’edizione 2021. Isoil Impianti, Lpg Group, MASER, Schermolux Illuminotecnica, l’austriaca Security & Electronic Technologies e Silea Liquid Transfer sono alcune delle aziende che hanno già aderito ad Oil&nonOil 2021

Diverse conferme, ma anche delle novità tra i primi iscritti all’edizione 2021 di Oil&nonOil, in programma Veronafiere dal 24 al 26 novembre.

Tra gli espositori che hanno già ufficializzato la propria iscrizione c’è Isoil Impianti SpA, azienda specializzata in strumentazione e software per la gestione dei prodotti petroliferi.
Presente anche alla scorsa edizione, Isoil Impianti vanta un’ampissima gamma di prodotti: misuratori volumetrici ad alta precisione, testate elettroniche per il controllo dei sistemi di carico e contabilizzazione idrocarburi, filtri e degasatori, valvole, sistemi di messa a terra per automezzi (autobotti e treni), apparecchiature per automazione di baie di carico e terminali, software di supervisione per la gestione dei carichi e dei depositi, apparecchiature e sistemi di additivazione, strumenti e servizi di taratura e molti accessori come stampanti, emettitori di impulsi, display e moduli di protezione da sovratensione.
L’azienda ha sede ad Albano Sant’Alessandro (Bergamo), ma è fortemente vocata all’export grazie ad una rete capillare di distributori a livello mondiale.

Per la 16^ edizione di Oil&nonOil torna Lpg Group Srl, azienda specializzata da oltre trent’anni nella costruzione di pistole erogatrici per GPL e accessori, la cui ultima partecipazione risale al 2013. L’azienda con sede ad Ozzano Emilia (Bologna), ha filiali anche in Polonia e Repubblica Ceca.
Assoluti leader per qualità e innovazione nella produzione di pistole GPL specifiche per attacco Italia, Lpg Group negli anni ha introdotto anche altri tipi di pistole (con attacchi “ACME” e “EURO CONNECTOR” ed una specifica per il mercato dominicano). Progettata nell’ottica di garantire la massima efficienza e assicurare un altissimo livello di sicurezza, l’intera gamma è prodotta interamente in Italia negli stabilimenti di Lpg Group con materiali di prima qualità.
L’azienda emiliana produce anche accessori che consentono di sfruttare al massimo le performance delle pistole erogatrici per GPL, tra cui porta erogatori in diverse versioni, pinze con gancio regolabile adatte al riempimento manuale di bombole e un nuovo modello di sistema antistrappo (breakaway), il cui lancio è previsto per settembre.

Tra i nomi che riconfermano la partecipazione ad Oil&nonOil 2021 c’è anche MASER, azienda di Castel San Pietro Terme (Bologna) che vanta un’esperienza più che trentennale nella progettazione e lo sviluppo di attrezzature e servizi per l’automazione nel settore oil e non oil.
Vanta un’ampia gamma di prodotti, tra cui terminali di pagamento self service, unità di gestione automatica delle transazioni, unità per la gestione di alert e allarmi, terminali di gestione cambio e resto, oltre a sistemi per l’automazione nella gestione centralizzata della rete, delle stazioni di servizio, del livello nei serbatoi e delle carte fidelity e loyalty. Nella sua continua innovazione, MASER negli anni ha aggiunto al suo portafoglio anche soluzioni per la gestione dei prodotti non oil.
L’azienda, inoltre, offre alle stazioni di rifornimento un servizio di supporto e assistenza ad hoc per il monitoraggio e la gestione dello SLA (Service Level Agreement) e servizi di costruzione e ingegneria professionale (sia per stazioni di rifornimento completamente nuove che in caso di rinnovamenti e aggiornamenti (retrofitting) di strutture esistenti).
MASER Italia è anche il più grande rivenditore dei distributori giapponesi Tatsuno in Europa e rivenditore esclusivo per l’Italia e Malta.

Riconferma anche Schermolux Illuminotecnica, azienda di Cavenago Brianza (Monza Brianza) che, dal 1957, opera sui mercati nazionali e internazionali delle insegne luminose come fornitore di importanti compagnie petrolifere e non solo. L’ampio catalogo comprende colonnine di ricarica elettrica, plafoniere e lampade a led, prezziari elettronici, pali e totem, insegne e display, elementi di arredo per piazzale come indicatori di prodotto per montanti pensilina, mobiletti porta Pos, carrelli contenitori ed espositori, colonne di aria o acqua, cartelli di apertura e chiusura.
In occasione della scorsa edizione di Oil&nonOil, Schermolux Illuminotecnica ha presentato la nuova divisione Green Mobility, e una linea di bici elettriche con un sofisticato software gestionale che si differenzia da quelli già presenti sul territorio italiano grazie al sistema Gps che rende necessaria la restituzione in parcheggi e spazi dedicati al bike sharing. L’azienda ha anche sviluppato una colonnina per ricarica elettrica di e-bike, moto e auto (linea “Small”), anch’essa presentata in anteprima a Veronafiere in occasione della scorsa edizione di Oil&nonOil.
Schermolux Illuminotecnica è Silver Sponsor della manifestazione.

Tra i nuovi ad aggiungersi alla lista degli espositori c’è anche Security & Electronic Technologies GmbH, società austriaca specializzata nella produzione di sistemi e soluzioni per la distribuzione sicura ed efficiente del carburante. L’ampia gamma di prodotti, tutti sviluppati internamente, comprende: sistemi radiocomandati per la gestione e la misurazione del livello nei serbatoi al fine di evitare traboccamenti, soluzioni tecnologiche per la trasmissione di dati wireless, sistemi di antifurto, sistemi di controllo durante le fasi di carico e scarico a tutela della sicurezza dell’operatore e applicazioni volte a prevenire riempimenti incrociati.
Security & Electronic Technologies GmbH con sede a Leobersdorf, in Austria, è partner commerciale a livello mondiale di Fafnir, azienda tedesca specializzata nella progettazione e produzione di sensori e sistemi di controllo per il settore petrolifero e l’automazione dei processi. In Europa è distributore anche di Liquip, società australiana leader nella fornitura di sistemi per il trasferimento di liquidi sfusi.

Altra realtà che ha riconfermato la partecipazione ad Oil&nonOil 2021 è Silea Liquid Transfer, azienda fondata nel 1968 ad Ozzano dell’Emilia (Bologna), specializzata nel trasferimento degli idrocarburi.
Progetta e realizza bracci di carico dall’alto e bracci di carico e scarico dal basso per cisterne ferroviarie e stradali con configurazioni standard e speciali, bracci flottanti per serbatoi, pompe volumetriche a palette di vari diametri e gruppi pompa, stazioni di carico per GPL per il trasferimento di liquidi pericolosi in pressione da serbatoi fissi a serbatoi mobili e viceversa, scale retrattili per autobotti, skid di misura molto efficaci in ambienti con difficoltà logistiche o con necessità provvisorie (come ad esempio nei cantieri) e componenti di differenti materiali e dimensioni.
Grazie ad oltre 50 anni di esperienza, Silea negli anni ha sviluppato anche altri settori, come quello alimentare, quello chimico e del bitume, pur mantenendo il focus principale sul più storico settore Oil&Gas, all’interno del quale Silea rimane un punto di riferimento per la qualità dei prodotti offerti e per una presenza capillare in oltre 110 Paesi del mondo.

Novità assoluta per il 2021 il debutto contemporaneo e sinergico con Asphaltica, il salone dedicato a tecnologie e soluzioni per pavimentazioni stradali, sicurezza e infrastrutture viarie che si svolgerà in concomitanza con Oil&nonOil. Una scelta strategica che ha l’obiettivo di creare un nuovo polo fieristico dedicato interamente alla filiera stradale del futuro: dalle infrastrutture, alla distribuzione dei carburanti fino ai servizi per la mobilità.

Vuoi iscrivere la tua azienda per esporre i tuoi prodotti e/o servizi?
SCOPRI COME PARTECIPARE!

Appuntamento alla prossima settimana con l’approfondimento dedicato agli espositori della manifestazione.