L’appuntamento della filiera distributiva dei carburanti (Roma 11-12 ottobre)  coincide con un momento di grande fermento normativo e commerciale, che evidenzia gli inarrestabili cambiamenti della rete distributiva. Ricco programma di convegni, seminari e workshop.  In programma la seconda edizione dell’Oscar dell’Autolavaggista.

Manca poco più di un mese alla dodicesima edizione di Oil&nonoil-Stoccaggio e trasporto carburanti, in programma al palazzo dei Congressi di Roma l’11 e 12 ottobre prossimo. I due giorni di eventi sono l’appuntamento principe per industria, operatori, investitori di tutta la filiera produttiva e distributiva che assicura “Energie, carburanti e servizi per la mobilità”.


Spazi espositivi, verso il tutto esaurito

Oltre 100 aziende di ogni segmento della filiera dello stoccaggio e distribuzione dei carburanti, fossili e non, occupano quasi l’intera superficie disponibile.  La presenza di alcune company estere rende più ricca la lista degli espositori, che include le maggiori aziende nazionali della filiera.

Oil&nonoil, che coincide con un momento di grande fermento normativo e commerciale, non si limita a riunire mezzi, strumenti e tecnologie per la progettazione, realizzazione, gestione, erogazione di carburanti (liquidi e gassosi)  e  la fornitura di servizi, ma guarda al futuro, stimolando e ispirando l’inventiva e l’intraprendenza degli investitori e degli imprenditori indipendenti che già gestiscono piccole e grandi reti e sanno che solo l’innovazione garantirà la loro presenza nella competizione del mercato.


Protagonisti gli operatori della rete

Anche quest’anno l’articolata proposta delle aziende e il programma di “Formazione e informazione” s’integrano con l’obiettivo di rispondere alla necessità di aggiornamento, garantendo lo sviluppo di networking tra mondo produttivo e operatori, nonché la nascita di un tavolo di confronto tra gli operatori stessi e le istituzioni.

Industria e imprenditori della rete si confrontano su mutamenti macroeconomici, normativi e infrastrutturali per fornire risposte adeguate alle attese e alle necessità del mondo produttivo, in una fase di accelerati cambiamenti.

Dinanzi al graduale affievolimento della presenza delle grandi compagnie che hanno costruito la rete negli scorsi decenni, ora l’ossatura della distribuzione è composta da alcune centinaia di retisti Indipendenti che affrontano quotidianamente i problemi della gestione e dei margini, ma che devono misurarsi anche con le grandi questioni della illegalità, che falsa il mercato, e dei mutamenti legati alle esigenze ambientali e ai cambiamenti dei modelli di mobilità.


Formazione e informazione

Il programma dei seminari è ricco di appuntamenti dedicati alla stretta attualità e all’approfondimento dei temi che più interessano coloro che, con diversi ruoli, operano quotidianamente nelle articolazioni del settore.

I temi dei convegni rispecchiano il dibattito che si sviluppa nelle associazioni, tra gli operatori, all’interno delle forze politiche e delle istituzioni. Oil&nonoil è l’opportunità per rendere pubblici progetti, soluzioni, ipotesi.

Il convegno di apertura La rete tra Dafi, legge concorrenza, Sen e nuovi modelli di mobilità punta a un’analisi completa delle questioni che stanno trasformando la rete e alla esposizione chiara dei diversi orientamenti e delle ragioni che li sostengono.

Tutto il programma si caratterizza per l’attenzione ai temi a cui il settore è più sensibile e per la sottolineatura di modelli di business che possano ispirare gli imprenditori italiani. Il confronto e l’analisi non ignorano i segmenti in crisi (Metano autotrazione: scelte, strategie e alleanze per uscire dalla crisi) e le nuove realtà imprenditoriali (I nuovi marchi indipendenti della rete a cura di  Staffetta Quotidiana e Ipotesi evolutive nella distribuzione dei carburanti a cura della Luiss) e i nuovi business (L’area di servizio per l’automobilista di domani, le sinergie fra carburanti e infrastrutture di ricarica, a cura di QE Elettrico). Assogasliquidi anima un convegno sul GNL, UP e Anima approfondiscono Le nuove norme per il controllo degli strumenti di misura legale nel settore petrolifero e le associazioni dei gestori dedicano la mattinata di giovedì 12 al confronto sulla contrattazione con i retisti.

Numerosi i workshop delle aziende diretti alla presentazione di prodotti e strategie. Segnaliamo infine l’iniziativa della LabPetroli che, giovedì 12, dedica un incontro al Ruolo delle donne nello sviluppo dell’industria petrolifera.
Informazioni per visitare Oil&nonoil
Per prenotare la tua visita ad Oil&nonoil, collegati a questo link, registrati e scarica il titolo di accesso alla fiera.

Oscar dell’Autolavaggista

Nel pomeriggio del 12, alle 16.00, dopo un convegno dedicato alla trasmissione  dei dati delle vendite con accettatori di monete” Assolavaggisti assegnerà il secondo Oscar dell’Autolavaggista.

L’associazione e Veronafiere , dopo il successo della prima edizione, hanno deciso di proseguire nella iniziativa, che assegna una targa e 1000,00 euro a ogni vincitore. Per partecipare occorre inviare, entro il 30 settembre la candidatura all’indirizzo email: oscarlavaggista@mirumir.it