Per iniziativa di Anci, Unione Petrolifera, Assopetroli-Assoenergia, Conferenza delle Regioni, hanno avuto luogo e continueranno una serie di appuntamenti diretti a chiarire i contenuti e le procedure per l’inserimento, entro il 24 agosto, degli impianti di distribuzione dei carburanti nel documento di rilevazione che il Ministero dello Sviluppo Economico sta per rendere operativo. Pescara, Ancona, Bari e Venezia le prossime tappe.

 

Il 15 giugno si è svolto a Milano un seminario sull’ ”Anagrafe statale degli impianti di distribuzione dei carburanti, stradali e autostradali”.
La creazione dell’Anagrafe si basa sulla rilevazione di tutti gli impianti di carburanti, stradali e autostradali, e la compilazione delle schede di rilevamento va effettuata da parte dei titolari di autorizzazione e/o concessione che devono altresì autocertificare la compatibilità o incompatibilità dei punti vendita.
Il termine per l’iscrizione all’Anagrafe, prevista dalla legge 124/2017, è il 24 agosto 2018, ma per il momento si è in attesa della circolare esplicativa del Ministero dello Sviluppo Economico.
L’Anagrafe statale è finalizzata alla razionalizzazione della rete, attraverso l’individuazione dei punti vendita che presentano incompatibilità con quanto previsto dalle normative o quanto dettato dal codice della strada.
L’appuntamento milanese, accolto nei locali del Grattacielo Pirelli, sede della Giunta regionale Lombarda, è la seconda tappa di un tour partito l’8 giugno da Roma e che sosterà il 21 giugno a Pescara, il 22 ad Ancona, il 29 a Bari e il 3 luglio a Venezia. Altre date e località saranno rese note nei prossimi giorni. E’ certa una tappa a Palermo, dopo quella di Venezia.
L’iniziativa, che mira a fornire dettagliate informazioni sulle modalità di iscrizione all’Anagrafe degli impianti di distribuzione carburanti, è stata promossa dall’Unione Petrolifera, da Assopetroli-Assoenergia, dall’Anci e dalla Conferenza delle Regioni.
Gli incontri, ben articolati, vengono trasmessi in streaming in diverse sedi regionali dove, come nella sede principale, si riuniscono amministratori locali, operatori e funzionari.
La legge 124 assegna un ruolo rilevante agli amministratori locali e marginalmente anche alle Regioni e alla Province autonome.
Non tutte le aree di competenza sono definite per cui è da prevedere l’attivazione di un tavolo tecnico.
Come ha detto Giovanni Perrella del Mise, “l’Anagrafe è una opportunità per conoscere la rete e ammodernarla. La chiusura degli impianti non a norma porterà a quella riduzione della rete, inseguita da anni e mai totalmente realizzata”.
Massimiliano Giannocco, dell’Ufficio rapporti economici dell’Unione Petrolifera, ha ribadito che la piattaforma informatica “può diventare strumento di monitoraggio completo e aggiornato della rete per conoscerne la consistenza e può essere occasione di aggiornamento costante grazie all’obbligo di iscrizione dei nuovi impianti”.
Giannocco ha auspicato che Mise, Regioni e Anci “regolamentino le modalità di iscrizione al portale dei nuovi impianti”, a cura del titolare, e chiariscano le “procedure per la cancellazione degli impianti dismessi e l’aggiornamento delle informazioni per il trasferimento della titolarità dell’autorizzazione o della concessione”.

Questi i titoli degli interventi:

Il sistema di distribuzione dei carburanti al servizio della nuova mobilità (Giovanni Perrella , Mise);

Quadro normativo di riferimento e aspetti tecnico-giuridici delle nuove norme recate dall’art.1, commi 98-119 della legge 124/2017 (Potito Iascone, Consulente Anci);

Accordi e contenuti di Conferenza Unificata dell’8 marzo 2018 (Innocenzo Di Donato, coordinatore Gruppo ristretto delle Regioni);

Illustrazione del funzionamento del portale: iscrizione anagrafica e autocertificazione (Andrea Pappaianni, Infocamere);

Modalità di attuazione ed efficacia della legge 124/2017 (Massimiliano Giannocco, Unione Petrolifera);

Adempimenti dei titolari degli impianti di carburante, inadempienza e sanzioni amministrative (Potito Iascone, consulente Anci)

 

Tutte le relazioni svolte nell’incontro di Milano sono consultabili sul sito della Regione Lombardia:

http://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/DettaglioAvviso/servizi-e-informazioni/imprese/imprese-commerciali/impianti-di-distribuzione-carburante/seminario-carburanti-legge-124-2017/seminario-carburanti-legge-124-2017