Fornovo Gas si appresta ad aprire una sede a Mosca

  Carburanti

Ferdinando Bauzone, amministratore unico della società di Traversetolo (Parma) commenta con soddisfazione i dati di bilancio del 2018, giudica interessanti i segnali che arrivano dal mercato italiano e annuncia il primo passo per la per giungere alla produzione di compressori con l’azienda russa Kamaz .

Il bilancio 2018 presenta nuovamente dati positivi. Lo scorso anno l’azienda di Traversetolo (Parma) ha registrato un valore della produzione pari a 25,3 milioni di euro (+22,8% rispetto al 2017) e l’occupazione è cresciuta del 11,3%. Gli investimenti hanno rappresentato il 3,5% dei ricavi e il margine operativo lordo (Ebitda) si è attestato a 1,6 milioni di euro.

Fornovo Gas si riconferma una delle società a più forte vocazione internazionale tra le imprese italiane operanti nella produzione di compressori per gas metano e biogas. Infatti, nella sede di Traversetolo sono stati costruiti compressori per metano e biogas che sono stati venduti prevalentemente all’estero: il fatturato è stato realizzato per il 16% in Italia, il 36% in Europa e ben il 48% in paesi extra UE.

La strategia intrapresa da Fornovo Gas per prodotti di alta qualità tecnologica e di esplorazione dei mercati internazionali sta dando i suoi frutti.

Tra qualche settimana sarà inaugurata a Mosca la prima sede estera della società, l’intento è quello di essere più vicino alle esigenze dei propri clienti e partecipare alle gare che saranno indette per la costruzione di nuovi compressori.

La sede moscovita è anche funzionale all’accordo, sottoscritto a Mosca, alla presenza di Vladimir Putin, presidente della Federazione Russa, e di Giuseppe Conte, Presidente del Consiglio, con l’azienda russa Kamaz(al centro della foto foto: a sinistra Roberto Masarin Direttore Fornovo Gas Russia, a destra Sergey Kogogin Presidente Kamaz). La partnership è legata alla licenza per produrre compressori da montare su camion speciali, commissionati a Kamaz da Gazprom, il colosso russo del gas.

A margine dell’assemblea degli azionisti l’amministratore unico, Ferdinando Bauzone, ha commentato: “Stiamo affrontando il 2019 con doppia soddisfazione. La prima è data dai risultati del 2018, che evidenziano un fatturato accresciuto significativamente, nonostante i trend di mercato non favorevoli. La seconda soddisfazione riguarda le prospettive che ci attendono. Vediamo un 2019 di crescita e trainato dalla nostra reputazione sul mercato internazionale, ma rileviamo anche interessanti opportunità in Italia, specie nel settore del biogas e ci stiamo strutturando con proposte commerciali adeguate.”

Fornovo Gas ha oltre 40 anni di storia nella distribuzione di gas naturale, gestione e costruzione di stazioni di rifornimento. Sono oltre 1.200 i compressori installati nel mondo, e sono già 150 gli innovativi compressori operativi per la distribuzione di biometano, la nuova frontiera del gas metano, ottenuto dal processo di purificazione del biogas, ossia dalla valorizzazione di prodotti e sottoprodotti della filiera agricola e agroindustriale.