Continuiamo la pubblicazione delle sintesi di convegni inseriti nel programma “Formazione e informazione” che si svolgerà durante i tre giorni di Oil&nonoil Veronafiere, 9-11 ottobre. Le sintesi che seguono riguardano la lotta all’illegalità, il ruolo degli indipendenti nello sviluppo della rete, la mobilità elettrica, i modelli di contratto.

Gli appuntamenti del programma mirano ad approfondire le dinamiche, le norme, le innovazioni, che riguardano il settore.
Il programma completo degli appuntamenti è pubblicato sul sito.

 

Martedì 9 ottobre

Sala Rossa dalle ore 11.00 alle 13.00
Il punto sulla lotta all’illegalità nel settore petrolifero
A cura di Oil&nonoil e Staffetta Quotidiana

Anche dopo gli interventi normativi mirati a stroncare il fenomeno delle frodi nel settore petrolifero, lo spazio dell’illegalità sembra ancora ampio. Sono necessarie una serena valutazione della azione messe in atto e la elaborazione di ipotesi di nuove e diverse iniziative che stronchino icomportamenti criminosi, che danneggiano la collettività e gli operatori onesti.

Qual è il bilancio degli ultimi provvedimenti? Quali sono i valori economici e fiscali delle frodi? Come sta evolvendo il fenomeno? Questi alcuni dei quesiti che saranno affrontati nel convegno.

 

Martedì 9 ottobre

Sala Blu dalle ore 16.00 alle 18.00
Investire per la mobilità elettrica: limiti e vantaggi
A Cura di Quotidiano Energia e Oil&nonoil

Automobile, viaggio, pieno, stazione di servizio, sono termini che fanno parte del nostro quotidiano da sempre.
Nel caso della mobilità elettrica, gli attori del sistema economico che ruotano intorno all’auto e al rifornimento/ricarica lavorano in maniera pionieristica per cogliere una sfida, per contribuire attivamente ad un modello in evoluzione, ma anche per non esserne esclusi.
Conoscere i meccanismi del modello di business della mobilità elettrica, capire le esigenze della domanda crescente di modelli a zero decibel, prevedere per tempo gli orizzonti della transizione nel sistema produttivo di automezzi e di energia è una necessità, per gestire il cambiamento e coglierne i vantaggi imprenditoriali.
Nel confronto diretto con i rappresentanti delle imprese protagoniste del presente e del futuro della mobilità sarà possibile ascoltare e comprendere con realismo modi e soprattutto tempi della transizione.

 

Mercoledì 10 ottobre

Sala Blu dalle ore 9.30 alle 11.00
Nuove tipologie di contratto nelle gestioni della rete carburanti
A cura di Faib, Fegica, Figisc

Alternativo al contratto di affidamento gratuito retto da un contratto di fornitura in esclusiva, il contratto di commissione, unico tipizzato tra le nuove tipologie previste dalla legge, concordato tra l’Unione Petrolifera e le associazioni dei gestori segna un cambiamento di grande rilevanza e introduce flessibilità nel sistema.
Dopo l’accordo di alcuni anni fa con Assopetroli, nel nuovo contratto, più articolato del precedente, si definisce un modello nuovo più puntuale e moderno che prevede accordi di secondo livello tra associazioni dei gestori e compagnie. Il contratto di commissione come tipizzato tra le parti apre possibilità di gestione bilaterale in materia di formazione e di adempimenti previsti dalle norme ambientali e di tutela della salute.
Il contratto di commissione, in una fase storica delicata, in cui i gestori hanno mancanza di liquidità, va considerato positivamente il fatto che il contratto li sgrava dei costi delle fidejussioni e del pagamento della merce oltre che di una serie di adempimenti che faranno riferimento esclusivo al committente.

 

Mercoledì 10
Sala Blu dalle ore 11.00 alle 12.30
Il punto sulla trasmissione dei dati delle vending machine
A cura di Faib e Assolavaggisti

Dal prossimo 1 gennaio 2019 scatterà l’obbligo di fattura elettronica per tutti i rapporti BtoB. Arriviamo a questo appuntamento dopo aver sperimentato, non senza difficoltà, la comunicazione telematica dei corrispettivi con vending machine”.
Assolavaggisti Confesercenti, partner delle imprese di lavaggio, si propone di fare il punto, sulla comunicazione telematica dei corrispettivi e guardare ai prossimi adempimenti sulla fattura elettronica: dal quadro normativo, agli aspetti regolamentari; dall’accesso ai servizi, al ruolo degli intermediari.

 

Mercoledì 10

Sala Puccini dalle ore 12.00 alle 13.30
Aggregarsi per essere sempre più indipendenti
A cura di Costantin

Crediamo che le oltre 6000 stazioni di servizio a marchio indipendente siano una contraddizione rispetto ad un mondo che in tutti i settori, giorno dopo giorno va verso l’aggregazione.
Riconoscendo che nel nostro settore prevale la volontà di affermarsi sempre più come singole identità, crediamo in un futuro in cui questi due aspetti si debbano unire, creando fronte comune per gli approvvigionamenti, gli ostacoli normativi e i servizi al cliente (fuel card, buoni carburante welfare, ecc.), mantenendo comunque indelebile la propria identità e contestualmente sfruttare i vantaggi dell’aggregazione.

 

Mercoledì 10 ottobre

Sala Puccini dalle ore 14.30 alle 17.00
I nuovi protagonisti della rete distributiva: strumenti e strategie per crescere
A cura di Oil&nonoil

Il convegno sarà composto da due momenti. In apertura saranno presentati I risultati del sondaggio lanciato da Oil&nonoil per conoscere l’opinione che gli operatori del settore (retisti, fornitori, gestori) hanno del presente e del futuro della rete.
La seconda parte dà voce ad aziende e operatori che si muovono con scelte imprenditoriali autonome, rispondendo alle richieste del mercato e guardando al futuro prossimo e remoto. Le scelte derivano da analisi precise e interpetazioni argomentate di tendenze evidenti, nazionali e internazionali. Le scelte vanno supportato da adeguata tecnologia che favorisca I processi di contenimento e razionalizzazione dei costi.

 

Giovedì 11 ottobre

Sala Blu dalle ore 12.00 alle 13.00
Dall’obbligo di fatturazione alla digitalizzazione del punto vendita: un caso reale
A cura di Res Data

La fatturazione elettronica offerta da MiFatturo è il primo passo per per avviare un processo di cambiamento più ampio, che va oltre il rispetto degli obblighi normativi.
Il dettato della legge diviene una opportunità per rinnovare le strutture e ottimizzare i costi. Nuovi modelli di business puntano a far evolvere il punto vendita oltre a dotarlo di tecnologie e strumenti che permetteranno di “conoscere” ed “indirizzare” le scelte del cliente e consentiranno la remotizzazione dei dati, degli allarmi e di tutte e di le funzionalità del Punto vendita.
Nel corso del workshop si spiega come la soluzione MIFatturo, già in uso nei punti vendita Vega Carburanti, con oltre qualche migliaio di clienti e fatture attive ad oggi gestite ed inoltrate, offre molti vantaggi e una forte innovazione sia coinvolgendo “digitalmente” il cliente con una evoluta esperienza d’acquisto, sia offrendo uno pratico strumento di controllo e gestione al gestore.