Il Punto, giunto alla decima edizione, è l’appuntamento che, partendo dai dati della rete piemontese, ogni anno affronta i grandi temi della rete nazionale di distribuzione dei carburanti. In discesa il numero delle stazioni e l’erogato. Le 1782 stazioni piemontesi appartengono a 231 operatori.

La rete si sta comunque ristrutturando, senza attendere provvedimenti legislativi legati a definizioni più o meno condivise? La risposta non può che essere positiva, se si tiene conto dei dati forniti da Giacomo Orlanda, coordinatore gruppo tecnico delle Regioni, nella sua presentazione che ha aperto la decima edizione de “Il Punto” a Torino lo scorso 2 dicembre.
Il Punto raccoglie – come scrive nell’introduzione dell’opuscolo l’assessore alle attività produttive, Giuseppina De Sanctis – “un’analisi approfondita e aggiornata dell’azione regionale nel settore carburanti e documenta le caratteristiche della rete distributiva”.
L’appuntamento, un momento atteso e affollato da operatori del settore, responsabili ministeriali e delle associazioni di categoria, ha suscitato interesse ed è stato occasione di un non rituale confronto tra le diverse componenti sul tema della ristrutturazione della rete distributiva autostradale, afflitta da diversi mali.

trendImpiantiStradaliIl primo dato fornito da Giacomo Orlanda conferma che negli ultimi due anni in Piemonte è diminuito il numero di stazioni di servizio, fino a essere molto vicino a quello del 2007 (1793 nel ’97, 1782 nel 2015). Nel 2014 sono stati chiusi 20 impianti e ne sono stati aperti 8 nuovi.

 

 

tipologiaImpiantiNella regione è attivo un impianto ogni 2.483 abitanti e l’erogato medio si aggira su 1, 25 milioni di litri. L’84% degli impianti fornisce benzina e gasolio, l’11% offre benzina, gasolio e gpl, poco più del 2% eroga benzina gasolio e metano, l’1,5% eroga tutti i prodotti  mentre le stazioni monoprodotto rappresentano poco  più dell’1%.

 

 

nonoilSugliImpiantiStradaliOltre il 52% delle stazioni ha uno shop, quasi il 17% ha un bar attivo e il 7,5% vende anche i giornali.
Lontano dalle medie nazionali (63%) il numero di lavaggi (757) che sono presenti nel 42% delle stazioni di servizio piemontesi. Di questi 445 sono portali o tunnel, 121 sono impianti self, e in 191 stazioni viene garantito il lavaggio manuale.

 

 

 

 

numeroOperatoriSullaReteLe 1782 stazioni appartengono a 231 operatori, 151 operatori hanno un solo impianto e 57 ne possiedono da 2 a 10.

 

La versione sfogliabile on line della pubblicazione completa de Il Punto è disponibile qui:http://www.youblisher.com/p/1295562-Il-Punto-2015/