“La rete dei carburanti stradale e autostradale in Liguria” riporta dettagliatamente la composizione e i dati dei punti di erogazione dei carburanti, senza tralasciare quelli marini e quelli privati

dati-regione-liguria_copertinaGiunto alla settima edizione, la pubblicazione “La rete dei carburanti stradale e autostradale in Liguria” si conferma, come dice nell’introduzione l’assessore allo Sviluppo Economico, Industria Commercio, Artigianato, Edoardo Rixi, il risultato di “una attenta analisi della rete ligure che coinvolge la situazione della quasi totalità degli impianti presenti su tutto il territorio regionale”.
Seguita da Serenella Milia, dirigente del settore politiche di sviluppo del commercio, la pubblicazione raccoglie i dati 2014 che riguardano gli impianti stradali ed autostradali, “ma anche gli impianti a uso privato, gli impianti marini, gli impianti eco-compatibili e le cosiddette ‘pompe bianche'”.
Dell’opuscolo va sicuramente sottolineata l’attenta suddivisione e la ricchezza di dati ben proposti con tabelle e elaborazioni grafiche, che ne rendono immediata la consultazione.

Il volumetto è diviso in sei capitoli che raccolgono: i dati globali; impianti non autostradali (stradali, marini); impianti autostradali; impianti ad uso privato; territorio popolazione e veicoli. Il sesto capitolo è dedicato al quadro normativo sui carburanti.

dati-regione-liguria_suddivisione-impianti

 

Gli impianti totali nella regione sono 685, 35 autostradali (5%), 537 non autostradali (78%), 113 privati (17%). Il 4% degli impianti non autostradali è rappresentato da 24 impianti marini.
Dei 537 impianti non autostradali, 16 sono decaduti, 18 sono sospesi (non sono conteggiati gli impianti privati).

 

dati-regione-liguria_erogatoEvidente il calo degli impianti eroganti: erano 597 nel 2011 e 553 nel 2014.

 

 

 

 

 

dati-regione-liguria_marchio_privatiSu 513 impianti stradali (esclusi quindi i marini), 475 hanno un marchio, 38 sono classificati “pompe bianche” (7,5%).

 

 

 

 

 

 

L’erogato medio degli impianti non autostradali è di poco superiore a 1.200.000 litri. L’opuscolo fornisce anche i dati sull’erogato di metano e gpl.
209 impianti  (39%), sono dotati di servizio di autolavaggio (98 car wash, 116 manuale, 78 self service).  In 309  è  attivo il servizio officina e  l’11%  e dotato di uno o più dei seguenti servizi: bar, generi di monopolio, giornali, ristorante. Solo due impianti sono dotati di un internet point.
I dati dell’indagine saranno a breve disponibili  sul sito della Regione Liguria, dove sono consultabili anche le pubblicazioni degli anni passati: http://www.regione.liguria.it/argomenti/settori-economici/commercio/rete-distributiva-carburanti/osservatorio-online.html